Arnaldo Ricciardi nato in Italia nel 1954 vive in Svizzera dal 1964. Dopo la sua formazione in scuole superiori continua il suo training presso la Scuola d'Arte di Lugano. In questo periodo l'incontro con Leo Maillet (1902- 1990) rappresenta un momento fondamentale per lo sviluppo successivo dell'artista.

 

Frequentando l'atelier di Maillet - della scuola di Max Beckmann in Germania - Ricciardi ha l'opportunità di confrontarsi con la pittura di alto livello e di estendere la sua conoscenza tecnica. Il passo successivo della crescita artistica di Ricciardi lo vede allontanarsi dalla figura per approfondire lo studio del colore.

Le sue opere si avvicinano al linguaggio della suggestione dell'astrattismo informale. Raramente emergono, attraverso finestre di colore, frammenti di figure appena accennate dal segno del pastello.

 

Ricciardi si riconosce con il tempo definitivamente nell'astrattismo. L'originalità del suo lavoro di oggi risiede nello studio instacabile degli effetti del colore, delle sfumature, dell'armonia delle luci che si spandono con libertà e sapiente controllo insieme. La composizione equilibrata emerge con forza e si sviluppa nel cambiamento quasi trasparente e liquido delle tinte.

 

Un tocco di grande distinzione delle composizioni di Ricciardi consiste nel riuscire a dare respiro agli spazi nelle sue tele grazie all'interazione tra la leggerezza della pennellata e l'intensità del colore che restituiscono alla tela una forza magnetica e impalpabile. Arnaldo Ricciardi espone in Svizzera e all'estero e partecipa a diverse fiere d'arte internazionali.

 

Prof. Di Serio Clelia

© 2017 webdesign by romano ricciardi

  • Grey Facebook Icon
  • Grey Instagram Icon